domenica 13 settembre 2015

SCHIACCIATA CON L'UVA


Settembre l'uva ti attende...                                                       

                                            
Ed eccoci al tempo della vendemmia...pensando a qualcosa da postare, mi è saltata in mente questa ricetta, questa semplice schiacciata con l'uva o pan con l'uva. Un dolce degno di questo periodo, lo dedico alla mia nonna. Le piaceva tanto, la faceva così buona, sento ancora  il profumo dell'uva caramellata con lo zucchero. Nè metteva così tanto, da formarsi una crosticina e un succo denso, che sembrava velluto, ed io mi divertivo a staccarlo dalla teglia con il cucchiaio, una leccornia. Mi ricordo che qualche volta, portava a far cuocere la schiacciata al fornaio vicino casa, "Luigino", (faceva un pane ed una schicciatina da Oscar...), quando toglieva il pane dal forno a legna, metteva la teglia,  cuoceva una meraviglia, ed era fantastica. 
Brava nonna Tosca!


Quello che serve:
Procurarsi la pasta da pane, o farla in casa con la propria ricetta. 
Circa 400gr di pasta per una teglia grande di alluminio.
zucchero qb
500/600gr di uva nera da vino,   (questa volta però, ho usato quella senza semi)
olio evo
anice facoltativo

Dividete la pasta in due parti.
Stendete la prima parte e sistematela nella teglia unta di olio o rivestita di carta forno.
Mettere sulla pasta 2/3 di chicchi d'uva e cospargetela con abbondante zucchero, 4 cucchiai circa e un filo d'olio.



A chi piace, può aggiungere qualche semino di anice.
Stendete la seconda parte della pasta e coprite l'uva calzando bene i lati.
Infine distribuite sulla pasta l'uva rimasta, e dinuovo cospargere di abbondante zucchero, e ancora olio evo.
Infornate a 180° per circa 30 minuti dipende poi dal vs. forno.




17 commenti:

  1. Grazie per essere venuta a salutarci, piacere nostro e complimenti per questa bella ricetta, di stagione e molto saporita.

    Anna Luisa e Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il vs. commento, siete due persone fantastiche. Tornate a trovarmi, sarà un piacere...

      Elimina
  2. Mamma mia, mi hai svegliato la salivazione. Gocciolo....
    Belle foto, come sempre :-)

    RispondiElimina
  3. Posso pubblicare una foto in FB, con il link al tuo blog?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Corrado, pubblica pure, anzi grazie!

      Elimina
  4. Ti dico solo che per la schiacciata con l'uva fragola farei follie!!!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, ho provato anche la versione uva fragola, decisamente buona!

      Elimina
    2. Io la preferisco all'uva nera anche a tavola.
      Ieri ho trovato dell'uva senza semi (non da vino come da tua ricetta) e vorrei provare a rifare la tua schiacciata (tempo permettendo e se non finisce prima) i farò sapere! :)

      Elimina
    3. Ciao Arianna, io per questioni di salute, l'uva dovrei mangiarla senza semi!!! Spero che tu trovi il tempo per farla, anzi se ti posso consigliare, non parsimoniare nè di zucchero nè di uva, ne gioverà il gusto finale. A presto! :o)

      Elimina
  5. Ciao Sabry, ho letto il post su facebook di Corrado e sono passata a vedere questa meraviglia!
    Piacere di conoscerti
    Aurelia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Aurelia, per ora non faccio parte del mondo facebook, nel frattempo Corrado fa da tramite.....
      Ho dato un'occhiata al tuo blog, sei bravissima! Di sicurò proverò qualche tua ricetta. A presto! :o)

      Elimina
  6. Fra le tante ricette che ho trovato, questa é quella che mi piace di più e mi ricorda un corso a Firenze in questa stagione, ci cenavo schiaccia con l'uva!! Grazie, mi fai venire voglia di farla 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS: Anch'io ti ho scoperta grazie a Corrado!

      Elimina
    2. Ciao Cristina, grazie per il commento, molto gradito, questa schiacciata è molto semplice, ma buona, come tante ricette tramandate! Conosco il tuo blog, l'ho visitato tante volte sono andata anche a vedere il post dello scolapasta, che conosco e mi piace sempre tanto. A presto allora!

      Elimina
  7. Ciao Sabry, mi fa piacere incontrare una nuova blogger Toscana e ringrazio Corrado per averti segnalato. Adoro la schiacciata con l'uva e l'ho fatta anche io un po' di tempo fa con una variazione sul tema. Se solo potessi, vorrei che i chicci non avessero i noccioli, per il resto penso che sia una delle robe più buon inventate dall'uomo. E si può fare solo in questo periodo.
    A presto e complimenti, Pat

    RispondiElimina
  8. Grazie Pat, per il tuo commento. E' bello scoprire nuove persone con cui potersi confrontare e darsi consigli. Spero tu torni a commentare qualche mia prossima ricetta. A presto-

    RispondiElimina