giovedì 14 aprile 2016

Baiocchi del mio mulino






Ma in questa casa non ci sono mai biscotti da sgranocchiare per merenda?

...in effetti nella nostra casa, transitano poco, merendine,  patatine  o dolciumi industriali e ... ok sembro quella che queste cose son piene di grassi ed è meglio pane con l'olio, solo che tempo permettendo, biscotti, muffin o altro ancora, mi piace prepararli in casa, sperimentare e divertirmi. 
A questo punto, visto la sfida di MTC proposta d Dani e Juri, del blog Acqua e menta, che prevede proprio di cucinare biscotti, ecco quà i miei baiocchi.  
Se ci sono biscotti che ogni tanto compro su richiesta di mia figlia  fin dalle elementari, sono proprio loro. Sono venuti così buoni che sono spariti subito. Friabilissimi e con una crema nocciola, fatta da me (la mia prima volta!), e mi ha davvero stupito!!! Volendo comprarla per far prima, opterei per quelle di buona qualità.
Questi piccoli dolcetti, sono formati da due biscotti di pastafrolla accoppiati  con una crema alla nocciola, unione perfetta e golosa. 
Il marchio Mulino Bianco credo esista fin dagli anni 70, ha avuto molto successo con i suoi biscotti e  successivamente con le merendine. Ricordo ancora che in alcune confezioni per qualche anno ci sono stati dei gadget e anche la raccolta dei punti, che davano  in omaggio, tovaglie o tazze. Beh, non ci crederete ma in soffitta a casa dei miei, ancora conservo alcuni gadget, mentre qui a casa ho un paio di tovaglie e altri piccoli oggetti!



E' bello cimentarsi provando a riprodurre biscotti di marchi famosi, il problema è che dopo quelli in vendita nei supermercati, non li compri più!



Buona ricetta. 
Ecco come ho fatto:

Pasta frolla metodo sablè:
250 gr di farina QB multicereali Molino Grassi  
130 gr  di burro
2 rossi d'uovo
un pizzico di sale
buccia di limone q.b.
80gr zucchero a velo
bacca di vaniglia (questa volta non l'ho usata)
  


Nel Kitchen-aid, mettere la farina ed il burro ammorbidito a pezzetti e cominciate  ad azionare con lo strumento a foglia fino a che la farina non abbia incorporato il burro,aggiungete lo zucchero a velo, un pizzico di sale, gli aromi e continuate a girare, infine versate i tuorli e impastate fino a formare un panetto. Mettere in frigo avvolto da pellicola per un oretta o due. 
 
Per la crema alle nocciole:
75gr di nocciole spellate e tostate
100gr di cioccolato fondente 50%
1 cucchiaio di zucchero a velo
1 cucchiaio di olio evo, (io, olio leccino) si può anche utilizzare olio di semi))

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria, nel mentre mettete le nocciole nel cutter fino a che non si trasformerà in una crema (questo perchè la frutta secca rilascia gli oli ). Aggiungere lo zucchero e l'olio fino a che non sarà diventato tutto omogeneo. Adesso prendete il composto ed unitelo al cioccolato già fuso e mescolate bene. Versare la cerma nei vasetti sterilizzati chiudere e far raffreddare. (io ho preparato una dose da usare e finire praticamente subito!)

Adesso riprendete il panetto e stendete l'impasto mezzo centimetro. Con il tagliabiscotti, formate tanti cerchietti e poi con uno stampo più piccolo premete leggermente  in modo da lasciare il  segno del cerchio.
Con una cannuccia  fate i 5 forellini (che distinguono i famosi biscotti), poi  ho anche impresso la scritta con il mio set di  letterine. Ho forato solo un biscotto lasciando intero quello che và  sotto , quindi fate bene i conti.
A questo punto metterli in forno già caldo a 180° per 15 minuti o cmq fino a quando sono leggermente dorati.
Fateli poi freddare su una griglia e non appena pronti accoppiateli con la crema alle nocciole. Il gioco è fatto

E ... buona colazione anni '80!
    




 
sfida mtc #56





    
 

 

24 commenti:

  1. Sembrano proprio gli originali e sono convinta che il sapore è ancora più buono.
    Hai proprio ragione, quando i dolci riescono bene in casa, non viene più voglia di comprare quelli confezionati al supermercato!

    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono stati una sorpresa, davvero molto simili a quelli veri!!

      Elimina
  2. grazie del vs commento, passate di qui quando volete, mi farà piacere!

    RispondiElimina
  3. Quando ho lanciato la sfida dei biscotti, speravo con tutto il mio cuore venissero fatte delle "interpretazioni" di biscotti famosi. Io poi sono nata negli anni Ottanta e nel mio immaginario i biscotti sono innegabilmente legati alla Mulino Bianco. Io ogni tanto mi faccio abbracci e gocciole: la versione originale non posso mangiarla perché contiene latte, e comunque la versione home-made è senz'altro più buona.
    I tuoi baiocchi sono spettacolari, curati nei minimi dettagli. Io faccio la crema alla nocciola con lo stesso procedimento e con gli stessi ingredienti (a parte che non la zucchero, ma 1 cucchiaio cambia poco gli equilibri!).
    Complimenti davvero, oltre a essere molto ben fatti e certamente golosi mi hai strappato un bel sorriso! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeee :o) mi fa piacere!!!
      Mi fa sempre voglia di provare a fare biscotti che si trovano sugli scaffali, di sicuro sono più sani e ne posso mangiare anche uno in più...ehheh!!!

      Elimina
  4. i baiocchi!!! adoro quei biscotti sono stati la mia merenda proibita nei momenti bui!!
    Devo provare a fare la tua versione, sono favolosi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si sono buoni, moltoooo buoni, e uno tira l'altro son finiti in un batter d'occhio!!!

      Elimina
  5. Cosa mi fai ricordare!! I baiocchi...come mi piacevano! Ricordo la confezione da tre(o da sei? mah...) me li portavo a scuola. Saranno 15 anni che non li mangio...e ora li vorrei proprio :-D
    I tuoi sono fantastici, belli precisi che sembrano proprio loro. Bravissima! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, ho cercato di fare del mio meglio!!!! Ti assicuro che sono davvero buoniiii!!!

      Elimina
  6. Sabry, che biscotti favolosi!!! E che belle foto!!! Bravissima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Cecilia,sono stati un successo!

      Elimina
  7. Bell'idea, e bella realizzazione :) Complimenti Sabry :))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Corrado, li rifarò presto mi son piaciuti!

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  8. le sorprese del Mulino Bianco sono state il must della mia adolescenza, altro che "non ci crederete" :-) Le portavamo pure in classe, al liceo- e non ho ancora capito se ci scofanassimo merendine perché ci piacessero (io ero una tegolini addicted, per dire) o perché dovessimo aumetare la collezione!
    Quasi superfluo aggiungere che di fronte a questi baiocchi il mio cuore ha sussultato: ma non posso non complimentarmi con te per la precisione con cui li hai eseguiti e per la cura dei dettagli compresa la crema di nocciola fatta in casa. A dispetto delle apparenze non sono semplicissimi da realizzare: per cui ti meriti un brava elevato all'ennesima potenza! E grazie per aver condiviso con noi questa ricetta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta, che a molti di noi, questi biscottini, abbiano ricordato bei momenti. Sono belli e buoni, in effetti non ci vogliono proprio 5 minuti a farli, insomma un pò di pazienza e amore!!!! ;o)

      Elimina
  9. sono più belli e invitanti degli originali che tra parentesi insieme a ringo canestrelli e pan di stelle erano i miei preferiti. Ti sono venuti davvero benissimo!

    RispondiElimina
  10. Uhhhhh i Baiocchiiiii....fra tutti i biscottini del Mulino, sono sicuramente i miei preferiti. Sono una ragazza degli anni '80, nel senso che in quegli anni ero nel pieno dell'adolescenza e certe suggestioni marketing colpivano in pieno. Sono una di quelle che ha i coccini, il portapane, i piatti...ma il più ambito, il fornetto, quello mi manca! Ma osservare la tua abilità e precisione nel preparare questi biscotti, capisco che di vittime il Mulino ne ha fatte più d'una.
    Un'idea fantastica e realizzata alla perfezione. Davvero Bravissima Teresa, ci credo che poi quelli originali restano sullo scaffale.
    Un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Patrizia....sono stati una bella idea da provare!

      Elimina
  11. Esiste qualcuno che non ha un ogetto del mulino in casa?!!?
    I tuoi biscotti sono bellissimi...bello anche aver fatto la crema in casa...e anche li chi non ha almeno un bicchire della cioccolata???

    RispondiElimina