giovedì 23 febbraio 2017

POLLO FRITTO ... from Brooklyn to Mumbai




La nuova sfida n. 63 dell’ MTChallenge è......  il POLLO FRITTOOO,  lo adoro.
La sfida è partita da Silvia Zanetti  una "anche no", vale a dire, che anche una super  amante della cucina, può non avere un suo blog. Ha vinto la sfida dei macaron, che io ho passato perché il forno ha deciso di abbandonarmi dopo 22 anni di servizio. Sarei stata parecchio curiosa di partecipare perché non li ho mai fatti, anche se a dirla tutta, non è il genere di dolce che piace a me!
Ma  eccomi pronta a sfidare chiunque davanti ad un croccante pollo fritto, patatine ed una birra fresca!
Mia nonna diceva sempre, "fritta è buona anche una ciabatta!" , come non darle ragione, fritto è buono  tutto, se avanza ma non accade mai, lo mangio anche freddo!!!
E direte voi... che sarà mai friggere, ma qui siamo all'MTC  non si frigge mica con l'acqua.... questo poi è un fritto American Style, che sembra carino a dirsi, ma piuttosto laborioso a farsi e poi qui si sperimenta e si impara sempre qualcosa di interessante.  Questa ricetta prevede che il pollo fritto sia con l'osso e non a piccoli pezzi, immerso nella marinatura per 4 ore o anche tutta la notte, poi c'è la scelta dell'olio giusto (anche qui quante scoperte!), e di un accompagnamento adeguato,  quasi quasi sono già nel panico per un semplice pollo fritto! L'unica cosa di cui non ho potuto fare a meno, (e spero mi perdoniate!) è stata quella di togliere la pelle, proprio non ce la faccio a mangiarla, mi vengono i brividi!!!

Ho dovuto segnarmi tutto per filo e per segno, cosa fotografare che passaggi fare...  non vi dico le mani in che condizioni erano, ho finito un rotolo di scottex, ad un certo punto sembrava che in cucina fosse scoppiata una bomba, però alla fine che goduria, un pollo fritto buono e croccante,ci siamo leccati i baffi e tuffato le patatine nella maionese che, fatta in casa, è tutta un'altra storia.
Ho pensato di dare a questo pollo fritto  un richiamo "americanorientale"  dando sfogo alle spezie,  le uso tantissimo, le metterei anche nel caffellatte!
La ricetta è presto scritta:

Ingredienti:
4 cosce di pollo bio

Prima marinatura:
  • 125 g latte parzialmente scremato
  • 125 g yogurt magro
  • 5 ml succo di limone filtrato

In una ciotola versate lo yogurt e il latte mescolate ed  infine aggiungete il limone. Lasciare a temperatura ambiente per 15 minuti circa quindi versarlo sulla carne, mettete in frigo per almeno 4 ore io tutta la notte, coperto da pellicola.
Seconda marinatura fantasia orientale:
  • 125 g latte parzialmente scremato
  • 125 g yogurt magro
  • 5 ml succo di limone filtrato
  • garam masala
  • paprika dolce
  • peperoncino
  • curcuma
  • pepe nero
  • rosmarino
mischiate  le spezie in polvere allo yogurt e latte, aggiungete del rosmarino ed immergete il pollo tutta la notte coperto da pellicola.

Frittura con  panatura pane e uovo:
2 uova
farina q.b.
pangrattato
semi di sesamo dorati
sale pepe
1lt olio di arachidi



Ho fatto sgocciolare il pollo dalla marinatura su una gratella, poi ho preso le due cosce e in ordine le ho passate, nella farina , nell'uovo e poi nel pangrattato mischiato ai semi di sesamo, quindi immerse nell'olio a temperatura di circa 180° e fatte cuocere girandole spesso per 10'  minuti (forse ce ne volevano anche 15' ).

Frittura creativa con  panatura di farina e spezie:
farina 0
garam masala
curcuma
sale grosso pepe
rosmarino
1lt di olio di arachidi





Ho fatto sgocciolare il pollo dalla marinatura su una gratella, poi ho preso le due cosce e le ho passate nella farina dove avevo già mischiato le spezie, ho eliminato la farina scuotendole leggermente quindi le ho immerse nell'olio a temperatura di circa 180° e fatte cuocere girandole spesso per 10'  minuti (anche qui meglio 15' , erano particolarmente cicciute!)

Patate contadine:
3 patate medie
rosmarino 
1 spicchio di aglio
sale grosso
60ml di olio di arachidi





Tagliare le patate  prima in due poi in grossi spicchi, mettetele in una ciotola con acqua e ghiaccio per almeno mezz'ora, (serve per mandar via l'amido), dopodiché  scolatele e asciugatele. In una teglia antiaderente mettete l'olio e fatele rosolatele stando attendi a non farle sovrapporre, poi aggiungete il rosmarino e l'aglio in camicia, fatele cuocere fino a doratura. Salate con sale grosso e fino

Salsa di accompagnamento, La mia Maionese:
1 uovo medio  (freddo di frigo)
200 ml di olio di girasole (freddo di frigo)
1/2 cucchiaini di limone 
sale
senape
curcuma




Con questa foto partecipo ai premi fotografici


Versare in ordine nel bicchiere del minipimer, l'uovo, cercando di non rompere il tuorlo (se si  rompe pazienza!) olio, limone, sale,  senape e mezzo cucchiaino di curcuma.  Frullare  con il minipimer che tocchi il fondo del bicchiere,  senza muoverlo  per dieci secondi dopodiché, sollevate e abbassate fino a che la maionese non si sarà montata e diventata cremosa.



Buon pollo fritto a tutti!!!


Con questa ricetta partecipo alla sfida  n. 63 dell' MTC













10 commenti:

  1. Che goduria meravigliosa questo pollo fritto,mi piace tantissimo la doppia e preliminare marinatura che oltre a rendere la carne morbida elimina,grazie al succo del limone e alle spezie, quel saporino particolare del pollo non sempre gradevole;).
    Ottimo l'accompagnamento con la maionese fatta in casa(davvero tutta un'altra storia!)e quelle sfiziose patate oltre che buonissimo il pollo con quella croccante e appetitosa impanatura!;).
    Bravissima,ti faccio i miei migliori complimenti:)).
    Un bacione e grazie mille per la condivisione:)).
    Rosy

    RispondiElimina
  2. Grazie mille , si è tutto molto buono e la marinatura la riproverò!

    RispondiElimina
  3. Sono un po' ripetitiva, nei commenti, questo mese, ma ogni volta che leggo :fritta e' buona anche una ciabatta" mi vien da dire... li per li. Perche' un fritto mal fatto e' terribile, anche per il dopo. Ho avuto polli fritti che hanno razzolato sul mio fegato per notti intere, per dire :) perche' quando usi grassi sbagliati e in modo sbagliato, temperature non indicate e tempistiche errate, il risultato e' quello. Invece, io qui vedo un bellissimo fritto, accompagnato da complementi coerenti, e il risultato e' che ho una gran fame: il che, considerato che qui sono le 8,30 del mattino, non propriamente l'ora di un pollo firtto con maionese e patatine, vale come il migliore degli apprezzamenti! Brava!

    RispondiElimina
  4. Ciao Alessandra, si è vero se non si seguono le regole nel cibo tutto può diventare un disastro,... il detto che fritto è buono tutto gira da secoli i miei nonni lo facevano straordinario e spesso quando si entrava a tavola le patatine fritte erano quasi finite!!! Grazie del tuo commento a presto!

    RispondiElimina
  5. Te la sei cavata decisamente molto bene ed il risultatao si vede dalle fot. L'idea per il tuo pollo è ben concepita e realizzata.Ne risulta un fritto dorato, croccante ed asciutto, cotto a puntino. Patatine e maionese sono un must che non potevano mancare. bravissima!

    RispondiElimina
  6. ma sai che questa maionese con olio e uovo freddo di frigo che spopola sul web io non la conoscevo?! deve essere proprio una svolta per tutte le volte che ci si dimentica le uova in frigo. unico problema che ora bisogna ricordarsi di metterci anche l'olio ;) me la segno da provare! grazie per la visita

    RispondiElimina
  7. Grazie del tuo commento, il pollo è venuto decisamente bene, magari la prossima volta proverò i fusi di pollo, le cosce sono decisamente troppo grosse, buone comunque!!!

    RispondiElimina
  8. very beautiful photos, what a gorgeous light <3

    RispondiElimina
  9. Un bel pollo fritto. Mi piace la scelta tra l'America e l'Oriente per dare un gusto più particolare.

    Fabio

    RispondiElimina
  10. Ma che meraviglia di gusti! Per la versione Mumbai vedo che anche tu hai usato il garam masala, in effetti anche l'aggiunta di curcuma penso sia perfetta... e le patatine hanno proprio l'aria di essere gran buone.

    RispondiElimina